Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Arrivederci Rita

"Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente. Hanno sempre dovuto portare due pesi, quello privato e quello sociale. Le donne sono la colonna vertebrale delle società...La differenza tra uomo e donna è epigenetica, ambientale. Il capitale cerebrale è lo stesso: in un caso è stato storicamente represso, nell'altro incoraggiato...Per la componente femminile del genere umano è giunto il tempo di assumere un ruolo determinante nella gestione del pianeta. La rotta imboccata dal genere umano sembra averci portato in un vicolo cieco di autodistruzione. Le donne possono dare un forte contributo in questo momento critico...Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla se non la loro intelligenza"
Grazie Rita

Tipi da libreria #13 "Coppie!"

"Tra moglie e marito non mattere il dito"
Mai, MAI, mettersi in mezzo ad una coppia che sta scegliendo un libro!
E' un grande grandissimo errore!




Qualsiasi sia il problema che li affligge..statene fuori!
Il prezzo?
L'edizione?
La persona a cui regalarlo?
Il libro in sè?
Fuori!

Son capitata in mezzo ad una serie di crisi..

"Crisi da libro troppo costoso" secondo la moglie e perfetto secondo il marito.


"Crisi da libro inadatto" alla figlia secondo il marito ma perfetto secondo la moglie!



"Crisi da destinatario" sgradito al marito ma, a quanto pare, graditissimo alla moglie!


"Crisi da genere di libro da scegliere" per una coppia di fidanzati confusi!



MAI INTERFERIRE! ;)


Tipi da libreria #12 "L'ultimo della pila è il migliore!"

Esiste questa convinzione: più in basso o dietro cerchi, più il libro è tenuto meglio.
Posso concordare sul fatto che, spesso, il primo libro della pila è il più sfogliato e dunque quello messo peggio..dal secondo in poi però son tutti praticamente uguali!






Perchè tirare fuori l'ultimo della pila, mettendo tutto in disordine?
Perchè?

Il mistero dell'ultimo libro.


Tipi da libreria #11 "Troppo in anticipo.."

Aspettare così tanto un libro da arrivare prima che sia effettivamente pubblicato?
Succede!

Libri la cui uscita è effettivamente in previsione.
Libri già usciti all'estero ma non ancora in Italia.
Libri dei quali si aspetta ardentemente il seguito..che però non esiste ancora!




Se solo sapessero da quanto li aspettiamo! ;)


"L'imprevedibile viaggio di Harold Fry" Rachel Joyce

Questa è la storia di Harold Fry. Queenie. Maureen. David.
E di tutti noi.

Una volta raggiunta la pensione e lasciato il proprio incarico al birrificio di Kingsbridge, le giornate di Harold e sua moglie Maureen, scorrono lente secondo abitudini e rituali consolidati.
L'ovattata realtà in cui vive la famiglia Fry viene interrotta dall'arrivo di una lettera. Una lettera rosa.
Una lettera di Queenie.
Una lettera che viene da lontano.
Una lettera alla quale bisogna assolutamente rispondere...ma con quali parole?




Qualsiasi parola suona banale davanti alle sfide della vita.
Harold, uscito per imbucare la risposta, inizia a rimandare di cassetta postale in cassetta postale il suo ritorno verso casa.




Giunto ad una stazione di servizio si ferma a parlare con la ragazza dietro al bancone.
Ed è parlando con lei che ha l'illuminazione.
Lui deve raggiungere Queenie.
Non puo' lasciarla sola in questo momento.
Non puo' lasciare che le cose vadano come tutti si aspettano. Lui…

Tipi da libreria #10 "Diari segreti"

A quanto pare sono difficili da trovare ma sempre più richiesti dai tecnologici babini d'oggi!
Il vecchio e classico Diario Segreto torna alla ribalta come regalo di Natale. Lucchetto e piccola chiave inclusi!

Ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti.
Tra tutti, quello che, a mio parere, vince il premio simpatia è questo:



Viene richiesto come "Diario del mago" e mi fa troppo ridere!
Ha proprio una simpatica faccina legnosa!! ;)
Hihihi

_______

Mi ricordo i miei primi diari segreti scritti fitti fitti.
Le chiavi che li aprivano un po' tutti.
I posti dove nasconderli.

E' bello sapere che i bambini d'oggi stiano riportando in uso questa vecchia abitudine..



Auguri!

Buon Natale da ParoleinPentola!!





Tantissimi Auguri!

Camilla

La fine di Gaia non arriverà..

Today is The Day.
I Maya hanno (forse) predetto la fine mondo.
O forse han solo finito le pagine del loro pietroso calendario.
O forse noi, quel calendario, non lo sappiamo leggere in modo corretto!
Chissà..

In America è psicosi, dicono i giornali. Strano!?
Qui tutto è tranquillo.
Il sole sta spuntando da dietro le nuvole e il profumo di caffè invade la cucina.
Gli uccellini cinguettano e il cane del vicino abbaia ai passanti che vanno al mercato.

Oggi in Libreria ci sarà un mare di gente.
E' venerdì, domani sarà il primo giorno di ferie e manca pochissimo a Natale!
Un mix esplosivo..ma non da Fine del Mondo! ;)


 [Google dedica il Doodle odierno alla Fine del Calendario Maya] 



A domani! :)



Tipi da libreria #9 "Non è per me, è per..."

I migliori!
Chiedono libri assurdi o "imbarazzanti" e poi, senza che tu dica nulla, iniziano a spiegarti che sono per la sorella della cugina della loro seconda moglie da cui son divorziati ma che sentono..bla bla bla..
Tranquilli!
Nessuno giudica nessuno!
Magari due risate sotto i baffi ma nulla di più! ;)





200° Anniversario delle Fiabe dei Fratelli Grimm

Grazie Fratelli Grimm! :)



Tipi da libreria #8 "I sovversivi!"

I "Sovversivi" infrangono tutte le regole della libreria!

"Signora! Mi scusi..non si puo' entrare con il carrello!"
"Ah, scusi..lo lascio qui.."
Giri l'angolo e..zac! Con rapide mosse guida il carrello verso zone fuori dalla tua portata visiva!

"Ciao, non si puo' entrare con il cibo..puoi finire fuori e poi entrare o lasciarlo a qualcuno fuori..vedi tu.."
"Oh scusa!"
Finge di uscire e..zac! Appena ti giri prende un altro corridoio!

"Scusami, posso chiederti di alzarti da terra perchè ostruisci il passaggio.."
"Stavo leggendo.."
"Lo so..ma la gente non riesce a passare e, a dirla tutta, il pavimento non è pulitissimo.."
"Per me è Ok."
E non si muove.






Incurabili.

Tipi da libreria #7 "Papà. Mariti. Compagni. Fidanzati. Uomini in cerca di regali."

Gli uomini a caccia del regalo perfetto sono fantastici!
Ci son quelli che arrivano già con le idee chiare

"Mia moglie ha solo gli utlimi tre libri di Harry Potter. Vorrei regalarle i primi quattro.."

Ci son quelli a caccia di consigli

"La mia compagna cucina sempre le stesse cose, vorrei un bel libro pieno di ricette fantasiose per cambiare un po' menù! Meglio Gordon Ramsey o Cracco?
Quasi quasi li prendo entrambi!" Sorriso.

"Ciao, hai un libro simpatico sulle mogli rompiscatole?"
Hihi

"Pensi che questo sia troppo poco?"
"Mmh..potrei aggiungere uno dei quei maialini che grugniscono..sono simpatici, no?"
Si?

Ci sono quelli che non hanno la più pallida idea di cosa regalare..
Si perdono in mille discorsi e, per fortuna, optano per una bella novità.

"Mal che vada se la legge mia figlia o me la leggo io.."

"Ah, si posson cambiare fino al 31?"
"Fantastico! Mando lei così sceglie quel che vuole ed è contenta.."
"…

"Glam Cheap" Lisa Corva

"Mi chiamo Stella e in questo momento, nel portafoglio, ho esattamente 10 euro e 25 centesimi. Lo so perché li ho appena contati. Non solo: ho appena rivoltato tutte le tasche dei cappotti e le fodere delle borse, compresa quella della palestra, trovando alcuni pfennig austriaci (ah, i bei tempi in cui non c’era l’euro!) e una moneta nuova fiammante da 500 lire. Oltre ai 10 euro e 25 centesimi, dimenticavo, ho un marito disoccupato."
Questa Stella, la protagonista di Glam Cheap.
Giornalista "precaria" di moda, si occupa di riconoscere e "prezzare" i look delle star.
Allerica all'animalier al punto da farsi venire le bolle.
Sposata con lo Slicenziato, prima Smanager.
Milanese chic e, per cause di forza maggiore, cheap!


"Stella non mangi?"Fantastico, è l'ora del pranzo. Adoro le mie giornate da precaria in questo giornale, perchè - lusso inaudito - ha una vera e propria cucina accanto alla redazione, che di solito serve ai foodstylist quand…

Tipi da libreria #6 "I Demolitori"

I "Demolitori" si aggirano con tranquillità tra gli espositori trascinandosi dietro pile di libri, giochi, espositori di libri, biglietti di Natale..

E' impossibile riconoscerli perchè si mimetizzano perfettamente tra i clienti..solo il rumore di qualcosa che cade a terra rivela la loro presenza!


Come fanno a trascinare giù tutto? Distrazione? Ingombranza? Movimenti strani? Milioni di sacchetti in mano?
I Demolitori, per ora, restano un mistero!

Tipi da libreria #5 "Quelli del weekend.."

Sono a pezzi. Questo fine settimana è stato un delirio in libreria.
Una marea di gente.
Pile di libri che calavano a velocità insostenibile.
Gente stracarica che occupava ogni angolo.
Bambini piangenti, padri urlanti, mogli divaganti!

A i u t o !

Code interminabili alla cassa.
Promoter in lotta per vendere il proprio cofanetto a dispetto delle altre.
Cani in braccio, dentro a borsette e cani a rischio schiacciatura!

Libri in caduta libera da scaffali e ripiani.
Giochi sparsi ovunque.
Vasetti del Didò impilati fino a raggiungere altezze quasi imposibili per i bambini in circolazione..chi mai li avrà aiutati!?

Telefoni squillanti.
Inseguimenti di commessi.
Liste interminabili di libri che "Non so PROPRIO dove cercare!!" O.o"

A i u t o !!

Per fortuna è lunedì.
Gli animi si sono calmati.
I bambini sono a scuola.
I genitori sono al lavoro.
I libri dormono sonni tranquilli sui loro scaffali.
E i vasetti di Didò son al massimo in pile di due o tre.

Silenzio.
Pace.

Amo il Luned…

Tipi da libreria #4 "..puo' guardare in magazzino??"

Il Magazzio.
Luogo misterioso e fantastico dove risposano i libri in attesa di affrontare il mondo.
Nessuno accenna ad andarsene senza prima aver tentato questa carta!

"Signorina, puo' guardare in magazzino?"

"Ah, vede già sul computer che non ci sono scorte. Magari vi è sfuggito qualcosa e ne trova una copia in magazzino.."





Io lo so che loro si aspettano un luogo grande, pieno di libri ordinatamente ordinati dove trovare tutto quel che serve. Ma non sempre quello che non si trova in negozio si nasconde in magazzino. Spesso, si nasconde proprio in negozio! Soprattutto quando il libro rimasto è uno solo! La gente prende i libri, se li porta in giro e poi li abbandona dove capita..
Poveri libri!
E poveri noi che dobbiamo ritrovarli!
Oggi una simpatica signora cercava un libro su come fare gli aeroplanini di carta, voleva proprio quell'unica copia, quella che fino al giorno prima io avevo visto poltrire su un preciso espositore..dove oggi non poltriva più! Ovvi…

Neve

"E' bianca. Dunque è una poesia. Una poesia di una grande purezza.
Congela la natura e la protegge. Dunque è una vernice. La più delicata vernice dell'inverno.
Si trasforma continuamente. Dunque è una calligrafia. Ci sono diecimila modi per scrivere la parola neve.
E' sdrucciolevole. Dunque è una danza. Sulla neve ogni uomo può credersi funambolo.
Si muta in acqua. Dunque è una musica. In primavera trasforma fiumi e torrenti in sinfonie di note bianche."Maxence Fermine - Neve




L'Acqua del Sindaco invade Milano! [Come immaginava Stella in "Glam e Cheap" di Lisa Corva]

"Milano, 5 dicembre 2012 – Nasce “MILANO BLU” il marchio che da domani siglerà l’acqua pubblica di Milano, realizzato insieme a Metropolitana Milanese spa, che gestisce il Servizio Idrico Integrato della città dal giugno 2003. Il marchio renderà ancora più riconoscibile l’acqua della nostra città. Per promuovere l’uso dell’acqua del rubinetto, da giovedì 6 sarà anche attivo il nuovo sito, www.milanoblu.com."


“Milano è una delle migliori città d’Italia per la qualità e la gestione della sua acqua pubblica, come testimoniato anche recentemente dal rapporto Ecosistema urbano. Questa attenzione ad un servizio pubblico da parte della nostra Amministrazione è rivolta prima di tutto verso i cittadini perché sono i veri protagonisti delle buone prassi che rendono Milano una città sostenibile”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità, Ambiente, Arredo Urbano e Verde Pierfrancesco Maran.  


L'idea della "Sindaco's Water" è rintracciabile anche in un libro che ho rile…

Discorso di Mo Yan - Primio Nobel per la Letteratura 2012

« Mia madre era analfabeta, e aveva grande considerazione per chi era capace di leggere. Eravamo così poveri che spesso non sapevamo da dove avremmo tirato fuori il pasto successivo, eppure non mi diceva mai di no quando le chiedevo di comprare un libro o qualcosa per scrivere. Di natura era una gran lavoratrice e non aveva molta pazienza se ci mostravamo pigri, eppure mi permetteva di saltare le faccende domestiche se ero immerso in un libro. »  Mo Yan  Premio Nobel per la Letteratura 2012


Leggi il Discorso di Mo Yan

Tipi da libreria #3 "I Bambini amano leggere!"

Nella confusione dei genitori emergono i bambini. Chiari. Precisi. E pure simpatici!

"Ciao"
"Io da grande farò il contadino e mi piacciono molto i trattori! 
Hai un libro sui trattori? 
Magari con le figure o le foto?"

"Ciao, settimana scorsa son venuta qui con mia zia e ho visto una serra. C'è ancora?"

"Ciao, a me piace SpongeBob! Hai qualche libro?"






Io li adoro!!!
Sono piccoli, carini, educati (a dispetto di quel che si dice in giro!) e sanno quello che vogliono!
si avvicinano, salutano, chiedono, chiacchierano e poi ringraziano :)
Che belli!

Ci son anche quelli capricciosi, urlanti, piangenti e maleducati..ma quelli non chiedono mai nulla!

Ci sono anche quelli che vengono a prendere la Carta Pergamena per scrivere a Babbo Natale.
Dolci.




Scoperta di questo Natale.
I bambini amano leggere.
I bambini sanno quello che vogliono.
C'è ancora speranza :)


Tipi da libreria #2 "Sconti a tutti i costi!"

La differenza tra comprare un libro in libreria e comprarlo all'interno di un supermercato è abissale. In libreria un gruppo di persone aiuta il cliente, dispone i libri in un modo preciso, consiglia, cerca, prenota, fa e disfa..
In libreria gli sconti sono pochi e per periodi limitati.
Purtroppo, la domanda, una volta arrivati alla cassa, è sempre quella "Qual'è lo sconto su questo libro?"
Ieri è finito lo sconto su libri e giochi per bambini e oggi, precisi come orologi svizzeri, eccoli!
"Avevo letto di uno sconto sui libri per bambini..."
"Si, è durato due mesi ed è finito ieri.."
"Ah..bè non si puo' fare uno strappo alla regola?"
"Mmmh..no."
"Ah, allora non lo so.. Ve lo lascio. Magari ripasso."
Una libreria non è un supermercato.
Sentirsi dire "Quanto costa ...?" "Mmh..confronto un attimo i prezzi e magari torno!"
Orribile! Indelicato! Cafone!
Tutti confrontiamo i prezzi ma non tutti …

Salone del Libro Usato Milano [ 7-9 Dicembre - Fiera MilanoCity]

Si apre oggi il Salone del Libro Usatoa Fiera Milano City! :)

"Che cos’è il libro usato?

I libri usati si distinguono in libri antichi e libri usati propriamente detti. I primi, i libri antichi, rientrano nella sfera di interesse dei collezionisti e dei bibliofili, intenditori disponibili ad investire cifre economiche consistenti in un articolo di antiquariato.
I secondi, i libri usati, interessano chiunque voglia possedere un testo fuori commercio o scarsamente diffuso, per il gusto di leggere o collezionare un’opera relativamente recente ma ormai difficile da reperire.
Il Salone del Libro Usato si rivolge soprattutto al secondo gruppo di acquirenti, sebbene nelle scorse edizioni della fiera siano stati venduti anche pezzi rari e antichi, da opere edite nel Cinquecento a testi autografi di inizio Novecento.
Il valore dei libri usati è determinato dallo stato della loro conservazione, dalla loro rarità sul mercato, dalla presenza o meno di autografi o dediche dell’autore, specie…

Giorno libero!! :)

Dorato sole invernale.
Tetti coperti di brina bianca.
Profumo di caffè.
Giorno libero.
Quasi.

Primo giorno libero per me. Che meraviglia :)
Lavorare nel fine settimana sballa la percezione del tempo.
Son ancora in pigiama, maglione pesante e tazza di caffè fumante, seduta al tavolo della cucina inondata di sole. Fortunata!
Alle 10 ho un appuntamento ma, fino ad allora, me ne starò qui a crogiolarmi come un gatto..
Non capisci quanto sei fortunata ad avere tempo per te fino a quando non te lo tolgono.
Banalità ma grande verità! ;)

Mi sento come durante i giorni di vacanza dalla scuola. I giorni prima di Natale.
Freddi ma soleggiati.
I primi regali sparpagliati qua e là, ancora da incartare, i rotoli di carta e gli scatoli con le decorazioni, in attesa di esser aperti..

Oggi in libreria arriva l'ultimo libro di J.K.Rowling.
La versione in lingua originale è abbastanza pesante e con una spessa copertina gialla.
Speriamo che l'editore italiano risparmi noi, poveri lettori nottu…

Tipi da libreria #1 "Vorrei regalare un libro ma..."

"Buongiorno. Ho un'amica che legge molto e vorrei regalarle un libro. Legge cose che riguardano la storia. Si, libri di storia o solo storie..non ricordo. Lei cosa mi consiglia?"
"Alberto Angela è noiosoooo...ah ma scrive di sesso adesso!? Allora.."
Mh.


"Ciao! Devo regalare un libro simpatico (virgolettato con le dita) ad un settantenne..cosa gli prendo?"
"Simpatico in che senso!? Eh..simpatico..faccia lei!"
Io?


"Buongiorno..devo fare un regalo ad una bimba..legge già molto bene ed è molto intelligente.."
"No no..questo libro è troppo infantile.."
"Quanti anni ha? Sei! Fa la prima elementare ma è molto brava..direi di lasciar perdere lo stampatello maiuscolo e le figure..che ne dice di questo?"
O.o"


"Buongiorno, ho trovato questi tre libri nelle novità. Mi piacciono un po' tutti ma non saprei quale regalare ad un'amica..mi puo' raccontare le trame perchè dalle copertine non capisco molto bene!&quo…

Primo weekend di lavoro

Non so più che giorno della settimana è oggi! Ahahah..
Ho iniziato a lavorare sabato. Turno 9-13. Magliettina rossa.
Mi piace. Sono proprio felice.
Sono nel mio elemento. Libri. Bambini. Famiglie.
I colleghi sono giovani e simpatici!
Canzoncine di Natale nell'aria e persone alla ricerca del dono perfetto! :)
Bello! Bello! Bello!
E poi c'è il magazzino..luogo magico pieno di libri in attesa!
Ha un profumo tutto particolare. Libri. Scale. Scatole.
Mi piaaaceeeee!!! *.*




Mi hanno presa!!!!!!!

Siiiii!!!!!!!!!
Dopo mille mila colloqui mi hanno assunta!
In una libreria!
Solo per un mese, purtroppo! Solo nei we di Dicembre, dove tutti faranno le compere per il Natale, e io sarò lì a guardarli! Solo per 20 misere ore settimanali! Ma io sono così felice che non me ne frega niente!!!! :) Niente delle poche ore, dei we perduti, dei commenti acidi della gente..niente di niente!
Non sarò Meg Ryan in C'è Posta per te ma, intimamente e reconditamente, mi ci sentirò! Lo so già! :)




















Basta così poco per farci felici! :)

Domani 9-13..yuppi! :)




"Exit" Alicia Giménez-Bartlett

Exit. Uscita. Sortie. Salida.
Quante volte abbiamo letto questa parola sopra una porta.
Quanti significati abbiamo dato a quelle poche lettere.



Exit è il nome di una residenza di campagna. Lontana da tutto e tutti.
Non ci è dato sapere dove si trovi di preciso. Sappiamo che è in Europa. E che è di passaggio per andare a Vienna.
Luogo fuori dal tempo, dà l'impressione di esser in un'epoca diversa da quella reale.
Passeggiate, cene, serate in biblioteca son gli svaghi dei quali godono gli ospiti paganti e i dottori che vegliano su di loro. Il clima è quello di un'ottocentesca dimora per ricchi. Le incursioni attuali si fanno però sentire in piccoli acceni, come l'idea di prendere l'aereo o lo sviluppo tecnologico della Cina.

Dove si trova Exit? In che epoca ci troviamo? Chi sono veramente le persone che han deciso trascorrervi l'ultima estate prima di varcare la soglia?

"Questa è la cosa magnifica che ho scoperto a Exit: che si puo' vivere nella pura teor…