Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

"Il cadavere e il sofà" di Tony Sandoval

Questa graphic novel ha i tratti dark e un po' cupi dei racconti horror ma l'innocenza e la spontaneità dell'infanzia che si trasforma in adolescenza.
La realtà e il sogno si mescolano senza che il lettore possa capire quale sia la verità.

Polo e Sophie sono i protagonisti strambi e meravigliosi di questo libro. L'estate è l'occasione del loro incontro. Tutti i ragazzi sono spariti, si parla di lupi che si aggirano nelle campagne. Lupi mannari, ovviamente.
I due non si lasciano scoraggiare, passano i pomeriggi su un divano prima in casa di Sophie e poi all'aperto, in strana compagnia.
Imparano a conoscersi, si scoprono e riscoprono.
Bambini e adulti, coraggiosi e pieni di paure, alle prese con avvenimenti più grandi di loro e in balia del destino.

I temi affrontati sono diversi.
La famiglia, la morte, il sesso, l'amore e il bullismo.

Il tratto è particolare, diverso da quello di altri autori letti fino ad oggi.
Alterna parti estremamente grafiche ed essenz…

"Gli anni della leggerezza. La saga dei Cazalet." di Elizabeth Jane Howard

La prima cosa che mi sento di dover dire su questo libro è che non vedo l'ora di leggere il seguito. I volumi della saga sono ben cinque e per ora la traduzione è stata fatta solo del primo.

Questa primo libro inizia nell'estate del 1937 presentando la famiglia. Un nucleo affiatato, legato da riti e convenzioni, unito ma estremamente eterogeneo. I genitori, i tre fratelli Cazalet con mogli e figli, la sorella nubile e tutti quelli che in qualche modo ruotano attorno a questo universo che dà lavoro e accoglie parenti più o meno lontani. Tutta la narrazione si svolge d'estate. La prima è un'estate spensierata, il lettore impara a conoscere i protagonisti, le loro relazioni e i microcosmi che rappresentano. L'estate successiva è un'estate più difficile. La guerra incombe e la Germania fa le sue prime mosse. I temi affrontati sono molti e molto vari.
I personaggi, dal neonato al capo famiglia, sono caratterizzati e complessi. L'autrice ci porta a conoscerli co…

Wrap up! #novità

Eccomi di nuovo qui!
Questa volta con una bella (spero) novità! ;)

Come sapete ho un canale Youtube legato al blog.
Lo uso poco, soprattutto per seguire altri e per ampliare le recensioni delle graphic novel con una visione d'insieme delle tavole. Giusto per vedere quello di cui parlo sul blog!

Sbirciando qua e là i vari booktuber mi son fatta un'idea generale dei video che piacciono di più ma quello che più mi ha colpita è il piacere che leggevo sui volti, anche quelli più timidi e imbarazzati, dall'altra parte del video. Per quanto rimanga dell'opinione (me ne son fatte parecchie e potrei sbagliarmi di grosso) che molti siano da catalogare come "accumulatori" più che come lettori veri e propri, i video dei wrap up sono risultati i miei preferiti.
Spesso, ho trovato le recensioni o del tutto assenti, per la serie: acquisto-mostro-accumulo facendo sfondo per i prossimi video-fine o all'opposto troppo pedagogiche vs troppo prive di contenuti.

Credo sia mo…

Casa #workinprogress

E' difficile immaginarmi in un luogo diverso da quello dove torno ogni sera dopo il lavoro. La stanza ingombra di libri condivisa con mio fratello. Le colazioni insieme. Le cene aspettando che tutti tornino da lavoro e impegni vari. Le ciabatte di quattro misure diverse allineate in bagno. Le cose sparse in giro. Non siamo disordinati, ci piace vivere gli spazi. Questo è ciò che raccontiamo.

E poi un giorno è successo.
Ero in giro alla ricerca di case con il Metà e l'abbiamo trovata.
E' stato amore a prima vista.

Dopo mesi eccoci qui.
I lavori si sono rivelati più lunghi e dispendiosi.
Abbiamo dovuto rinunciare alle lampade di cui ci eravamo innamorati per problemi di spedizione dall'Inghilterra. Ci piacciono le cose facili da reperire, ovviamente!
I muri sono tornati bianchi, senza carta da parati, colla, buchi e colori discutibili.
Ho avuto la mia parete verde, il mio colore preferito!
Preparatevi a vederla trasformata in set fotografico ^^
Le piastrelle della cucin…

"Il libro di Christopher" di R.J. Palacio

A volte è difficile, essere amici. Mi sono messo il pigiama, ho lavato i denti e mi sono infilato a letto. Poi ho spento la luce sul comodino.
Le stelle sul soffitto risplendevano di una bella luce fosforescente, adesso, come sempre dopo che spengo.
Mi sono girato su un fianco, e lo sguardo mi è caduto su una piccola luce verde a forma di stelle sul pavimento. Era la stellina che la mamma mi aveva appiccicato sulla fronte quella mattina, quella che era scesa volteggiando per la stanza.
Sono saltato giù dal letto, l'ho raccolta e me la sono appiccicata in fronte.



Vi ricordate Auggie?
Il protagonista di Wonder?


Spesso, nei suoi discorsi e ricordi, veniva citato Christopher, il suo migliore amico, trasferitosi lontano e pian piano perso di vista.
Ecco, qui il protagonista è proprio lui, un ragazzino speciale, con un cuore enorme e una grande capacità di essere amico anche nelle situazioni difficili; sbagliando, crescendo e imparando l'importanza di legami che dureranno per sempre.
Chris ci …

"Un lavoro vero" di Alberto Madrigal

Ho trovato un lavoro vero. Senza cercarlo. Otto ore al giorno, dal lunedì al venerdì, in una ditta che fa i videogiochi per facebook. Mi pagano molto bene.





Un ragazzo.
Un sogno.
Un viaggio.
Un lavoro vero.
Una passione accantonata che reclama i suoi spazi.
Gli amici. Gli errori.
I consigli.
La svolta.
A colpi di like.
Perchè da qualche parte bisogna pur iniziare!


Una storia che si srotola tra le pagine.
Delicata nei tratti e nei colori e potente nei significati.
Una storia vicina alle storie di molti giovani.
Una storia vera.






Esistono ancora dei "lavori veri"?
In questo particolare momento storico e culturale,
in questi anni di precariato e contratti indeterminati che possono essere stracciati sotto il naso senza la necessità di grandi preavvisi.
Qui dove la flessibilità, la proattività e la capacità di una visione a 360° fanno di noi degli acrobati che manco il Cirque du Soleil, capaci di assemblare lavori part-time, spezzati, orizzontali e pure verticali come un Tetris e c'…

"Qualcosa di molto speciale" di Sandy Hall

Questo libro è uno spasso.
Romantico ma mooolto divertente!

E' la storia di una coppia perfetta
che però non sa di esserlo.

Tutti lo sanno,
tutti ne parlano,
si fanno un'idea,
li seguono,
li spingono uno verso l'altra e
ci mettono lo zampino.

Punti di vista diversi per una sola storia.
Dalla panchina dei loro incontri, alla barista dello Starbucks, passando per amici, parenti e scoiattoli!
Ognuno ha la sua visione ma tutti hanno lo stesso obiettivo:
mettere insieme Lea e Gabe.


Carinissimo!




"Flora e Ulisse" di Kate Di Camillo

Questa è una dolcissima favola moderna. Una favola sulla famiglia, l'amicizia e l'amore incondizionato. È la stori di Flora, una ragazzina solitaria e un po' cinica, o almeno questo è quello che lei vuole farci credere.
Flora adora i fumetti e immaginare le parole dette dalle persone come frasi galleggianti sulle loro teste. Vive con la madre, una scrittrice di romanzi rosa e il sabato vede il papà, che vive in un anonimo e spettrale caseggiato poco lontano da loro. La mamma scrive a macchina e mangia lecca lecca per stemperare la tensione, il papà porta un cappello in testa, adora i fumetti e si presenta sempre.



La vita di Flora cambia completamente quando la vicina aspira per sbaglio uno scoiattolo con la sua nuova aspirapolvere. Uno scoiattolo diverso da tutti gli altri. Ulisse. Una palla di pelo rosso con una lunga morbidissima coda.




Questo è un libro sull'importanza di essere se stessi, nonostante i propri difetti e le stramberie.  Sull'amore per gli altri e …

Cartocciate siciliane

CARTOCCIATE catanesi di I Sogni di Paola


1 kg di farina 00
25 gr di lievito di birra fresco
25 gr di sale
70 gr di zucchero semolato
150 gr di strutto
Acqua tiepida da 500 a 100 ml (da regolare durante l'impasto)
Latte
Olio Extravergine d'Oliva
Uova


RIPIENO

Prosciutto cotto
Mozzarella per pizza
Olive nere
Passata di Pomodoro



Sciogli il lievito in 200 ml di acqua tiepida.

Forma una fontana con la farina e aggiungi, a poco a poco, l'acqua con il lievito impastando con le dita e portando, sempre a poco a poco, la farina dai bordi verso l'interno.
Continua ad impastare aggiungendo l'altra acqua rimasta.

Aggiungi lo strutto, che hai precedentemente lavorato con il cucchiaio per renderlo più morbido, e continua ad impastare aggiungendo sale e zucchero.

Impasta fino ad ottenere un composto omogeneo.

Metti l'impasto a riposare in un luogo asciutto coperto con uno strofinaccio.
Lascia riposare per 30 minuti.
Impasta di nuovo, tirando i bordi e mettilo di nuovo a riposo …

All You Need is Love #ValentineBookList

Nella giornata degli innamorati,
una carrellata di libri a lieto fine,
non troppo mielosi,
ma pieni d'ammore! ❤






Fraintendimenti, oroscopi e un protagonista molto affascinante.
"Guida astrologica per cuori infranti" Silvia Zucca

Delicatezza, attese e primi amori.
"High & Dry. Primo amore" Banana Yoshimoto

Il seguito poco conosciuto di un classicone!
"La strada dei ricordi. Un ritorno a Madison County" Robert Wallare

Passione travolgente e avventura in alto mare.
"Il porto proibito" Turconi & Radice






Intenso, passionale e denso, come il colore sulla tela.
"Da qualche parte nel mondo" Chiara Cecilia Santamaria

L'amore senza senza se e senza ma.
"Eleanor & Park" Rainbow Rowell

Indimenticabile.
"Io prima di te" Jojo Moyes






Amore? Ossessione? Disamore? Libertà! Go girls go!
"Finisco di contare le mattonelle" Elisabetta Romagnoli

Esiste qualcuno di speciale per ognuno di noi,
anche se fingiamo di esser…

Yorkshire Pudding

Si alzò. "Andiamo a procurarci la cena. C'è una cosa di cui voglio discutere con te. E scopro ora di avere un possente desiderio di mangiare uno Yorkshire pudding."

["Squisito!" Ruth Reichl]



[Foto: BbcFood]





Yorkshire Pudding di OmbraInCucina


140 gr di farina 4 uova 200 ml di latte Olio di semi Latte


Setacciare la farina rompere le uova separare albumi e tuorli aggiungere i tuorli alla farina e il latte versato a filo. 
Lasciare riposare 30 minuti coperto da una pellicola in frigorifero.
Montare a neve gli albumi e incorporarli al nostro composto.
Prendere una teglia da muffin che avremo unto con olio di semi.
Mettere in forno già caldo la teglia (220 gradi ).  Togliere la teglia (attenzione che è bollente ) aggiungere la nostra pastella infornare per 20 minuti senza mai aprire il forno.


Lo Yorkshire pudding è un cestino di pastella al quale si possono abbinare carni, sughi, contorni di verdura o quel che più vi piace! Per renderlo davvero inglese, mangiatelo con del buon roas…

"La distanza" di Baronciani & Colapesce

Un viaggio on the road per la Sicilia. Un ragazzo e due ragazze. Un incontro casuale in un negozio di dischi e la proposta di girare insieme quest'isola meravigliosa. Nicola sceglie luoghi lontani dalla massa per far innamorare le ragazze della sua terra, allontanandosi sempre di più da Carla, la fidanzata che vive e lavora a Londra.





Amori. Amicizie. Passioni. La Sicilia in tutta la sua bellezza. L'estate con i suoi profumi e sapori.

Un viaggio del cuore e della mente. La distanza come punto di vista per mettere a fuoco i propri desideri.










"Incendi Estivi" di Giulia Sagramola

"Sabri... Lasciali perdere i ragazzi. Basta"
"Lo so. Però lui mi piaceva davvero."
















Gli incedi estivi bruciano i boschi.
Sono pericolosi.
Indagare sulle loro origini porta a scoperte sorprendenti.

Gli incendi estivi divampano sotto magliette leggere e braghette corte. Travolgono e lasciano a riva, come naufraghi, quelli che si son lasciati trasportare dalla passione, dalla voglia di indagare luoghi sconosciuti ed inesplorati.

Gli incendi estivi bruciano tutto.
I boschi e le colline.
Spaventano gli animali selvatici.
Le anime inquiete.
Gli insicuri.

Svelano sentimenti mai provati.
Fanno emergere sentimenti.
Delusioni.

Rafforzano il terreno provato.
Le radici e le relazioni.

Si puo' sopravvivere agli incendi estivi.
Le stagioni cambiano.
Torna l'autunno.
Il bosco si prepara all'inverno.
Le anime rinascono.





Che belli gli incendi estivi.
Risvegliano ricordi sopiti.
Ci ricordano che si sopravvive.
Si cresce.
Si continua a vivere e sorridere.
Aspettando una nuova…

Il soufflè al gorgonzola di Sammy

"Accomodati, accomodati: il soufflè è pronto e se non lo mangiamo all'istante si sgonfierà."
"Niente tacchino?"
"Mi scuso se la mia riluttanza ad attenermi al menù tradizionale ti deluderà. Ma devo ammettere che ho sempre considerato il tacchino un volatile deplorevole. Avrei dovuto chiedertelo prima: sei molto contrariata?"
"Per niente". E come potevo esserlo? Il soufflè al gorgonzola di Sammy era poco più che aria dalla fragranza intensa, così etereo che dava la sensazione di galleggiare in bocca, dove però lasciava un impatto sorprendentemente forte.

["Squisito!" Ruth Reichl]





[Foto: DonnaModerna]





Mini Soufflè al Gorgonzola da DonnaModerna

4 patate medie 4 uova 80 g di gorgonzola piccante 60 ml di panna da cucina Burro Pepe Sale

Sbuccia quattro patate medie, tagliatele a dadini e lessale in poca acqua bollente salata per 15 minuti circa.  Scola le patate, passale allo schiacciapatate, facendo cadere il purè in una ciotola.  Sguscia poi le uova, sepa…

Luce.

E' un periodo un po' buio,
per il mondo,
il lavoro,
alcuni amici.
Però la luce esiste.
In fondo alle giornate di emme,
a relazioni che non vanno,
ad un lavoro precario che prosciuga e destabilizza,
dentro ad una malattia,
dietro alle notizie del tg.

Una luce che a volte si fa flebile e altre esplode in un mare di scintille.
Tempo fa ho parlato della speranzae credo che sia proprio quella, la luce che in fondo al cuore, ognuno di noi cova con fiducia.
Fiducia nella vita, nel futuro, nella possibilità di cambiare le cose.

Un raggio di luce che balena tra le parole, negli occhi stanchi di una collega, tra i movimenti delle mani concitate di un'amica, nei sorrisi e nei piccoli gesti di ogni giorno.
Quelli che a volte commuovono senza motivo, come la gentilezza di una persona sconosciuta, il saluto di un bambino di passaggio, un cane che ti scodinzola tra i piedi. Basta poco per rimettere a posto una giornata no. Un pensiero positivo, un'immagine, un profumo o una prospett…

"Tu non lo sai da dove vengo" di Francesco Randazzo

Quando ho letto per la prima volta il nome dell'autore ho subito pensato alla Sicilia,
al paese inerpicato sulle pendici dell'Etna che porta lo stesso nome, Randazzo.

La storia narrata è però ambientata a Catania,
una città piena di traffico, sensi unici e viette che non portano da nessuna parte.
E qui, chi ha letto del mio viaggio in Sicilia di qualche estate fa, puo' ricordate il terribile primo impatto con la follia del traffico senza regole della città.

Un dejavù e un sorriso per quel protagonista alle prese con un'isola indisciplinata, calda e caotica.

Il libro dura il tempo di un viaggio in macchina.
Un viaggio in cui i pensieri, le parole e le imprecazioni la fanno da padrone.
Sullo sfondo una meta che pare irraggiungibile.
In auto due uomini che non si conoscono.
Un vecchio, che passa dalla nostalgia alla tristezza più profonda, nel tempo di un battito di ciglia
e un uomo spaventato e arrabbiato che però non ha il coraggio di mollare per strada questo ingombra…