Passa ai contenuti principali

Post

"Aurore" di Enrique Fernandez

Aurore è una graphicnovel di grande impatto visivo.
Una fiaba più adatta ad un lettore adulto che ad un bambino.





La storia narrata è quella di una tribù i cui componenti hanno perso la fiducia nel prossimo e la fede nel mondo e nella natura. Il rapporto con gli spiriti si fa teso, la sciamana non riesce ad entrare in comunicazione con loro e un giorno, due bambini, si trasformano in dorati gusci vuoti, dopo avere toccato le acque del fiume, improvvisamente tintosi d'oro. 







Aurore, è una dei due bambini trasformati in pietra. Il suo spirito si palesa alla sciamana che la affida ad un magico compagno di viaggio, affinchè salvi il suo villaggio e il mondo da questa perdita di fede. Lo dovrà fare con una canzone che ridoni speranza e orgoglio al suo popolo e a tutte le creature che non vogliono più aver nulla a che fare con l'uomo.








Le premesse di questa graphicnovel sono splendide. I temi attuali e di grande importanza, trattati con delicatezza. I colori e i tratti rispecchiano le…
Post recenti

Cinque. Auguri Paroleinpentola.

Sono passati cinque anni dal primo post su paroleinpentola. Cinque anni di libri letti e recensioni scritte o filmate. Sono cambiate mille cose nella mia vita e tra le pagine del blog. Il cambiamento è ciò che ha permesso a questo spazio di rimanere in vita e crescere, insieme alla costanza, alla gioia di scrivere e alla passione per questo ritaglio di mondo nel quale riversare pensieri e creatività.
Un ritaglio che non avrebbe senso senza i lettori, gli appassionati e gli amici che si sono creati attorno a me e ai canali legati al blog 💖

Cinque volte grazie. Cinque volte auguri a noi 🎂


#videorecensione "Paper girls vol.2" C.Chiang & B.K.Vaughan

Una chiacchierata sul secondo volume di Paper Girls 🍎



#videorecensione "Paper Girls vol.1" C.Chiang & B.K.Vaughan

Il primo volume di Paper Girls raccontato da me 📭📰



"La maledizione di Casa Foskett" di M.R.C.Kasasian

Secondo volume della saga dei Detective di Gower St. 🔍

Se I delitti di Mangle Street mi aveva lasciata un po' perplessa per la mancanza di un adeguato sviluppo dell'indagine, questo secondo libro mi ha conquistata. Il lettore vede dipanarsi pian pano una matassa ingarbugliata e piena di colpi di scena. Il finale è spettacolare e vale tutta l'indagine precedente.

March diventa parte integrante della squadra di Mr.Grice, viene ancora sgridata per i suoi vizi e la sua visione femminile ma il suo contributo, a volte casuale, è tangibile. Scopriamo anche qualcosa, molto poco purtroppo, sul suo passato come assistente del padre durante la guerra in India e sulla sua tragica storia d'amore.

Mr.Grice mantiene il suo caratterino difficile ma la genialtà che lo contraddistingue è trascinante durante la ricerca del colpevole. La sua visione d'insieme mette in luce particolari ai quali non avevamo dato peso, dettagli apparentemente insignificanti prendono forma e corpo davan…

#unboxing [maggio'17]

Il bottino del venerdì alla bancarella dell'usato! :)



"Gattoterapia" di Giorgio Pirazzini

Ho questo libro in archivio da un sacco di tempo. Mi era stato inviato dalla casa editrice perchè ricco di ricette davvero interessanti da poter aggiungere al mio progetto "il cibo nei libri".
E' rimasto però a decantare fino a settimana scorsa quando, bisognosa di un formato digitale, son andata a cercarlo.


E' una storia molto particolare quella raccontata in queste pagine. Non lasciatevi ingannare dalla copertina o dal titolo, non è la solita storia del gatto tanto amato che salva una famiglia/coppia/altro e poi lascia questo mondo tra lacrime e deliri.
No. Questa è una storia di felinità.

Un uomo, lasciato dalla moglie, entra in un gruppo di gatti e scopre come il vivere in modo gattoso possa costituire un salvagente, nel mare in cui sta naufragando. Seguiranno il successo, tradimenti, omicidi, cene luculliane, fusa in calze tigrate e un gatto (vero, questa volta) a fargli da spalla e consigliere.
Follia?
Non ci è dato saperlo!
Il limite tra realtà e fantasia, pa…

"La libreria di zia Charlotte" di Thomas Montasser

Questo libro è una carezza, un balsamo per il cuore.

La storia è quella di Valerie, una giovane laureata in economia aziendale che si ritrova a dover gestire la vecchia libreria della zia, sparita nel nulla senza lasciare indicazioni particolari, a parte affidarle la cura della propria attività.

Il primo approccio a questa nuova avventura è distaccato e matematico. Liste, obiettivi, inventari man mano vengono accantonati in favore di una lettura e una tazza di tè, preparato con il samovar russo della zia. Si apre così un mondo di meraviglie. La libreria inizierà a diventare parte integrante della vita della ragazza. I suoi segreti verranno svelati e arriveranno anche dei clienti, in cerca di rifugio dalla vita di tutti giorni, di libri introvabili o di libri di rara bellezza.

Ogni lettore conosce il piacere fortissimo che la lettura puo' dare. Il distacco dal mondo e la necessità di esplorare dimensioni che diventano familiari al punto da correre parallele alla propria vita quoti…

"Allontanarsi. La saga dei Cazalet." di Elizabeth Jane Howard

Allontanarsi è il quarto volume della Saga dei Cazalet. Se non sapete di cosa sto parlando, il consiglio è quello di partire da Gli anni della leggerezza, il primo libro della saga. Se invece vi siete persi dei pezzi o avete bisogno di un breve ripasso, Il tempo dell'attesa e Confusione.

La narrazione si sviluppa a cavallo tra il 1945 e il 1947. Sembrano molti anni, quelli condensati nelle pagine di Allontanarsi, tante sono le voci che compongono la narrazione, tanti i fatti e i pensieri. La Storia con la S maiuscola influenza la famiglia e le nuove vite dei protagonisti; la vittoria dei Laburisti e la disgregazione dell'Impero, i viaggi in America e la fine della Guerra aprono nuovi scenari e possibilità. 
I cambiamenti in atto nel libro precedente, primo fra tutti l'allontanamento da Home Place ed il ritorno delle varie famiglie nelle proprie case di città, prenderanno pieghe inaspettate o condurranno a importanti svolte nelle vite dei protagonisti. I nodi verranno al pe…

"Alito e calce" di Francesco Randazzo

Ho conosciuto la scrittura di Randazzo un anno fa, grazie ad una copia di Tu non lo sai da dove vengoarrivata in un pacchetto spiegazzato. Non sapevo nulla dell'autore e della storia ma le poche righe di trama mi avevano subito convinta.
La prima intuizione a volte è proprio quella giusta, Tu non lo sai da dove vengo, è un libro che mi ha colpita molto e ancora porto dentro. E' brevissimo ma ti si incolla addosso come poche letture sanno fare.
Alito e calce è stato una piacevole scoperta. Il titolo mi ha riportata subito alle atmosfere della città in cui i due protagonisti vagano. Il caldo, il vento, la terra e gli scogli. La verità è che mi ha sorpresa moltissimo. Ho ritrovato la scrittura essenziale, potente ed evocativa e scoperto nuove angolazioni di un microcosmo che, per me, sarà sempre legato a quella prima lettura.
Leggere una raccolta di poesie tutta d'un fiato è cosa rara. Io mi ci sono tuffata, seguendo il filo di immagini e vivide sensazioni. C'è qualcosa d…